Archivio blog

giovedì 26 gennaio 2017

Technique for Blocking Capillaries to Starve and Suffocate Tumors / Tecnica per Bloccare i Capillari per far Morire di Fame e Soffocare i Tumori.

Technique for Blocking Capillaries to Starve and Suffocate Tumors / Tecnica per Bloccare i Capillari per far Morire di Fame e Soffocare i Tumori.



Segnalato dal Dott. Giuseppe Cotellessa / Reported

 by Dr. Joseph Cotellessa


vascular obstruction nanoparticles
Researchers from Shanghai Institute of Ceramics of the Chinese Academy of Sciences and the East China Normal University have reported in journal Nature Nanotechnology on a new technique of blocking cappilaries that feed oxygen and nutrients to tumors, essentially suffocating and starving them at the same time. The researchers developed nanoparticles made of polymer-modified magnesium silicide (Mg2Si). When these find themselves within the acidity of tumors, they react and the magnesium silicide produces silane. Silane is a deoxygenation agent, an oxygen scavenger that reacts with oxygen in blood and tissues to produce clumps of silicon oxide. These clumps get large enough and tough enough to block capillaries, blocking a tumor’s access to what it needs to survive.
This has only been tested in a laboratory environment, but the idea sounds novel and promising, and we look forward to seeing it develop along a path toward clinical trials.
ITALIANO
Ricercatori provenienti da Shanghai Istituto di Ceramica della Accademia Cinese delle Scienze e della East China Normal University hanno riferito sulla rivista Nature Nanotechnology su una nuova tecnica di bloccare i capillari che alimentano ossigeno e nutrienti ai tumori, in sostanza, di soffocarli e di farli morire di fame, allo stesso tempo. I ricercatori hanno sviluppato nanoparticelle fatte di siliciuro di magnesio polimero-modificato (Mg2Si). Quando questi si trovano all'interno della acidità dei tumori, reagiscono e il siliciuro di magnesio produce silano. Silano è un agente di deossigenazione, una molecola  che reagisce con l'ossigeno nel sangue e nei tessuti per produrre ciuffi di ossido di silicio. Questi grumi sono abbastanza grandi e abbastanza duri per bloccare i capillari, bloccando l'accesso di un tumore a ciò di cui ha bisogno per sopravvivere.
Questo è stato testato solo in un ambiente di laboratorio, ma l'idea sembra nuova e promettente, e non vediamo l'ora di vedere che si proceda verso le sperimentazioni cliniche.
Da:
http://www.medgadget.com/2017/01/technique-blocking-capillaries-starve-suffocate-tumors.html