Archivio blog

venerdì 30 giugno 2017

La durata della vita ha un limite massimo? / Is life expectancy a maximum limit?

La durata della vita ha un limite massimo? Is life expectancy a maximum limit?


Segnalato dal Dott. Giuseppe Cotellessa / Reported by Dr. Giuseppe Cotellessa




Secondo un nuovo studio non ci sarebbe alcun limite massimo della vita, suggerendo come questo segua la stessa tendenza del tasso della durata media della vita.


La persona più anziana del mondo? Fino a poco tempo fa era Emma Morano, una donna italiana morta l’aprile scorso a ben 117 anni, diventata così la quinta persona più longeva di tutti i tempi. Gli ultra-centenari, persone come appunto Morano, continuano ad affascinare le menti degli scienziati, che si domandano se esista o meno un limite naturale all’età degli essere umani. Secondo un nuovo studio canadese, appena pubblicato su Nature, non esisterebbe alcuna prova di un limite massimo all’età di un essere umano, un risultato che contraddice, parzialmente, quelli cui erano giunte diverse ricerche precedenti.
Infatti, un studio pubblicato a ottobre scorso su Nature aveva concluso che la crescita della durata massima della vita fosse destinata a rallentare fino a raggiungere un punto di arrivo, ovvero i 125 anni di età. O meglio, gli autori avevano calcolato che la probabilità che qualcuno riesca a sopravvivere e superi questa soglia sarebbe una su diecimila. Secondo il team di ricercatori, questo limite naturale non è stabilito da geni programmati, ma è da intendersi piuttosto come un limite biologico, un effetto collaterale dello sviluppo, modellato dall’evoluzione.
Ma ora la ricerca due biologi della McGill University (in Canada), Bryan G. Hughes e Siegfried Hekimi, è arrivata a una conclusione decisamente diversa: analizzando la durata della vita delle persone più anziane degli Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Giappone per ogni anno dal 1968, i due ricercatori non hanno trovato alcuna prova dell’esistenza di questo limite naturale.
Non sappiamo quale potrebbe essere questo limite d’età”, spiega Hekimi. “Infatti, per ora, possiamo dimostrare che la durata massima e la durata media della vita potrebbero continuare ad aumentare in futuro”. Come spiegano i ricercatori, l’aspettativa di vita è migliorata notevolmente nel corso degli anni: nel 1920, per esempio, un neonato poteva aspettarsi di vivere 60 anni, uno nato nel 1980 76 anni e oggi l’aspettativa di vita è salita a 82 anni. “Il limite massima della vita sembrerebbe seguire lo stesso trend”, aggiunge l’autore.
Secondo alcuni scienziati nell’ultimo secolo l’innovazione tecnologica, i progressi della medicina e i miglioramenti delle condizioni di vita in generale contribuiscono a prolungare il più possibile l’aspettativa di vita media, alzando di conseguenza il limite naturale dell’età degli esseri umani. “È impossibile stabilirlo”, conclude Hekimi. “300 anni fa, molte persone vivevano una vita molto breve. Se avessimo detto loro che un giorno la maggior parte degli esseri umani poteva vivere fino a 100, ci avrebbero preso per pazzi”.
A prescindere se esista o meno un limite massimo di età, è fuori discussione che l’aspettativa di vita media stia aumentando notevolmente, portandoci a vivere sempre più a lungo. Ricordiamo infatti, che secondo uno studio inglese dell’Imperial College di Londra e dell’Oms, apparso su Lancet a febbraio scorso, nel 2030 l’aspettativa di vita sarà superiore ai 90 anni. Discorso a parte, invece, deve essere fatto per l’Italia, che secondo l’ultimo Rapporto di Osservasalute 2016, nel nostro paese l’aspettativa di vita risulta essersi abbassata, con una notevole disparità tra le regioni del Nord e del Sud, dovuta probabilmente a una minor disponibilità delle risorse economiche e dei servizi sanitari del Sud.
ENGLISH
According to a new study, there would be no maximum limit on life, suggesting that this follows the same trend as the rate of average life expectancy.
The oldest person in the world? Until recently, Emma Morano, an Italian woman who died last April at 117, became thus the fifth longest person of all time. The ultra-centuries, people like Morano, continue to fascinate the minds of scientists, wondering whether there is a natural limit to the age of humans. According to a new Canadian study, just published in Nature, there would be no evidence of a maximum limit at the age of a human being, a result contradicting, in part, those that had come up with several previous kinds of research.
In fact, a study published in Nature last October concluded that the growth of maximum life expectancy would be slowed down to reach a point of arrival or 125 years of age. Or rather, the authors had calculated that the probability that someone could survive and exceed this threshold would be one in ten thousand. According to the team of researchers, this natural limit is not set by programmed genes but is rather a biological limit, a side effect of development, modeled by evolution.
But now, research by two biologists at McGill University in Canada, Bryan G. Hughes and Siegfried Hekimi, has come to a very different conclusion: analyzing the life expectancy of older people in the United States, the United Kingdom, France and Japan Every year since 1968, the two researchers have found no evidence of the existence of this natural limit.
"We do not know what this age limit may be," explains Hekimi. "In fact, for now, we can prove that the maximum duration and average life expectancy may continue to increase in the future." As the researchers explain, life expectancy has improved considerably over the years: in 1920, for example, a newborn could expect to live 60 years, one born in 1980 76 years and today life expectancy has risen to 82 years. "The maximum limit of life would seem to follow the same trend," the author adds.
According to some scientists in the last century, technological innovation, advancement in medicine and overall living conditions, in general, contribute to prolonging as much as possible the average life expectancy, thus increasing the natural limit of the age of humans. "It is impossible to establish it," concludes Hekimi. "300 years ago, many people lived a very short life. If we had told them that one day most of the human beings could live up to 100, they would be fooling us. "
Regardless of whether or not there is a maximum age limit, it is out of the question that the average life expectancy is increasing considerably, leading us to live longer and longer. We recall, according to an English study of the Imperial College in London and of the OS, which appeared in Lancet in February last year, in 2030 the life expectancy will be over 90 years. Separate speech, however, must be done for Italy, which according to the latest Report of Osservasalute 2016, in our country the life expectancy has decreased, with a considerable disparity between the regions of North and South due to Probably at a lower level of economic resources and health services in the South.
Da:
https://www.wired.it/scienza/lab/2017/06/29/durata-vita-limite-massimo/