Archivio blog

sabato 17 giugno 2017

Test su farmaco anticancro, colpisce selettivamente le cellule tumorali. An anticancer drug test is underway, selectively affects tumor cells.

Stazione Spaziale: in corso un test su farmaco anticancro, colpisce selettivamente le cellule tumorali Space Station: an anticancer drug test is underway, selectively affects tumor cells.

Segnalato dal Dott. Giuseppe Cotellessa / Reported by Dr. Giuseppe Cotellessa





Innovativa strategia di contrasto al cancro, in corso di sperimentazione a 400 km di quota, all’interno della Stazione Spaziale

Agisce come un cavallo di Troia. Entra nelle cellule tumorali, ingannandole. E, solo al loro interno, rilascia il farmaco in grado di distruggerle selettivamente. Risparmiando le cellule sane del corpo, ed evitando così gli effetti collaterali della tradizionale chemioterapia. È un’innovativa strategia di contrasto al cancro, in corso di sperimentazione a 400 km di quota, all’interno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).
L’esperimento si chiama Efficacy and Metabolism of Azonafide Antibody-Drug Conjugates (ADCs). Sviluppato dai ricercatori USA dell’University of Colorado, Boulder e sponsorizzato dalla NASA, è un test immunologico basato su un farmaco anticancro coniugato con un anticorpo. Quest’ultimo, da un lato lega il farmaco, e dall’altro è in grado di riconoscere e interagire specificamente con la superficie della cellula tumorale, inducendola a trasferire al suo interno il farmaco stesso.
La sperimentazione – spiega l’Agenzia Spaziale Italiana – è partita ad aprile 2017, e continuerà fino a settembre dello stesso anno. I biologi hanno scelto la ISS come laboratorio perché, in condizioni di microgravità, le cellule cancerose crescono come strutture sferoidali tridimensionali, che ricordano molto da vicino forma e comportamento all’interno dell’organismo. In questo modo, secondo gli esperti, i test possono essere condotti in condizioni ottimali, accelerando lo sviluppo di terapie mirate per i pazienti oncologici.
Nello spazio i rischi di avere risultati falsi positivi o falsi negativi diminuiscono notevolmente”, spiega Luis Zea, uno degli scienziati del team USA. “Non sappiamo se sulla ISS le cellule metabolizzeranno il farmaco con la stessa rapidità riscontrata nei laboratori terrestri – conclude Dhaval Shah, dello stesso gruppo di ricerca -. Abbiamo, quindi, bisogno di sapere quali farmaci, a lungo termine, sono in grado di funzionare al meglio”.

ENGLISH


An innovative cancer control strategy, undergoing a 400-kilometer-long experiment, within the Spatial Station

It acts like a Troy horse. Enter tumor cells, tricking them. And, just within them, releases the drug to be able to destroy them selectively. By saving healthy body cells, thus avoiding the side effects of traditional chemotherapy. It is an innovative cancer control strategy, which is undergoing a 400-km-long experiment at the International Space Station (ISS).

The experiment is called Efficacy and Metabolism of Azonafide Antibody-Drug Conjugates (ADCs). Developed by US researchers at the University of Colorado, Boulder and sponsored by NASA, it is an immunological test based on an anticancer drug conjugated with an antibody. The latter, on the one hand, binds the drug and on the other hand is able to specifically recognize and interact with the surface of the tumor cell, causing it to transfer the drug itself.

Experimentation - explained the Italian Space Agency - started in April 2017, and will continue until September of the same year. The biologists have chosen the ISS as a laboratory because, under microgravity, cancerous cells grow like three-dimensional spheroidal structures that closely resemble the shape and behavior within the body. In this way, according to experts, tests can be conducted in optimum conditions, accelerating the development of targeted therapies for cancer patients.


"In the space, the risks of having false positive or false negative results fall considerably," explains Luis Zea, one of the team's US scientists. "We do not know if the ISS will metabolize the drug at the same rate in ground laboratories," concluded Dhaval Shah of the same research group. So we need to know which drugs can work in the long run."


Da:

http://www.meteoweb.eu/2017/06/stazione-spaziale-in-corso-un-test-su-farmaco-anticancro-colpisce-selettivamente-le-cellule-tumorali/918358/?utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter